We use both our own and third-party cookies for statistical purposes and to improve our services. If you continue to browse, we consider that you accept the use of these.
Skip to main content

Prenotazione di gruppi CHECK-IN: 16:00 CHECK-OUT: 12:00 Flexible Dates?

PAUSA DELLE 17

COCKTAILS

Dopo aver visitato a piedi le attrazioni del centro potreste aver voglia di bere qualcosa. Fate una pausa e prendetevi un cocktail qui.

SixtyFive Rainbow Room

Distanza a piedi: 12 minuti

Non solo per turisti, perché qui è impossibile non lasciarsi trasportare dagli splendidi panorami dello skyline di New York. Ordinate un Manhattan e una delle deliziose specialità dello chef Jonathan Wright. Un posto fantastico, una cucina deliziosa, ma... vi abbiamo parlato della vista?

 

I preferiti dello chef Jonathan Wright:

“Il Grand Central Oyster Bar è uno dei miei locali preferiti, dove vado sia con amici che da solo per degustare ostriche di ogni provenienza e una buona varietà di frutti di mare freschi. A volte prendo un'ottima frittura di ostriche o gamberetti Po Boy da asporto. Inoltre mi piace vedere dei volti familiari dietro il bancone, persone che lavorano lì da anni e che riconoscono i clienti abituali”.

Aldo Sohm

Distanza a piedi: 5 minuti

Nascosto in un vicolo tra la 51ª e la 52ª strada, questo wine bar diventerà il vostro rifugio accogliente. Aldo Sohm è il direttore enologo di Le Bernardin e ha fondato questo locale che porta il suo nome in omaggio alla sua passione per il vino e per New York. Con piatti deliziosi e originali, come questo cavolfiore arrostito, e una carta dei vini inebriante, Aldo Sohm lascia le pretese alla porta e offre uno spazio rilassante dove poter degustare un ottimo vino in buona compagnia.

 

I preferiti di Aldo Sohm, socio e sommelier:

"Tra i miei locali preferiti della zona che frequento regolarmente c'è il Blue Ribbon Sushi Bar and Grill a Columbus Circle, The Bar Room at the Modern se è ancora aperto e l'Ardesia Wine Bar sulla 52 strada. Dopo il lavoro di solito evito di bere vino e mi prendo una birra".